Info e Prenotazioni: +39 3485962345 +39 0833532007 info.nescavacanze@gmail.com

Storia Pescoluse

Pescoluse, da località  praticamente sconosciuta fino agli anni 60 ha saputo, in poco più di un ventennio, conquistare il cuore dei tanti turisti e viaggiatori che si recano per le proprie vacanze estive in Puglia.

mare pescoluse salento

Marina di Pescoluse non è solo bel mare ma è anche storia, arte e cultura, come testimoniato dalla presenza di tante pajare, costruzioni rurali tipiche del basso Salento simili ai più famosi trulli, realizzate con la tecnica del muro a secco che in tempi non troppo lontani offrivano dimora ai contadini durante il periodo estivo.

Nelle campagne a ridosso di Pescoluse vi è un dolmen (25.000 a.C), testimonianza di un antico passato: i primi insediamenti nelle marine di Salve risalgono a circa 60.000 anni fa, mentre tracce di veri e propri centri urbani si inseriscono nel 1400 a.C. quando ad abitare queste incantevoli terre erano i Messapi, probabilmente popolazione sbarcata sulle coste del Salento di origine illirica o egeo-anatolica (zona balcanica) alle soglie dell'età  del ferro intorno all'IX secolo a.C. Furono i romani, a ridosso del 260 a.C, a porre fine alla dominazione dei Messapi su quella regione, il Salento, che dai Greci prese il nome di Messapia (terra tra i due mari). Con la caduta dell'impero romano l'area si spopola e a causa delle continue incursioni dei Saraceni la costa perse la sua antica importanza mentre ottennero sempre maggior potenza le città  dell'entroterra. A testimonianza di queste incursioni vi sono le tante torri di avvistamento erette lungo tutto il litorale Salentino, tra cui Torre Vado e Torre Pali, costruite nell' XVI secolo per offrire un efficace sistema difensivo in grado di avvisare anzitempo la popolazione della venuta dei saraceni in modo da organizzare la resistenza.

mare pescoluse salento

Dopo varie dominazioni il Salento diventa territorio della neonata Italia. E' durante gli anni 30 del ventesimo secolo che inizia un'importante opera di bonifica della costa ionica che restituirà  a conclusione del secondo conflitto mondiale molte di quelle splendide spiagge che ammiriamo nei giorni nostri.

Sono queste spiagge, denominate "Maldive del Salento" che oggi fondano il turismo e che svolgono un ruolo centrale nell'economia locale. Sono queste spiagge che raccolgono numerosi visitatori, per le loro caratteristiche riguardo le acque e gli arenili e che li portano a trascorrere le loro vacanze a Pescoluse.

Oggi il litorale di marina di Pescoluse offre numerosi stabilimenti balneari dove ricercare ogni comfort: sdraio, lettini, ombrelloni e per gli sportivi anche attrezzature per sport acquatici come windsurf, sci d'acqua e moto d'acqua.